Come installare LED a scomparsa su supporti in cartongesso

L’illuminazione a LED si è imposta, negli ultimi anni, come una delle soluzioni più diffuse in ambito domestico, in quanto rappresenta un’opzione molto efficiente sia dal punto di vista funzionale sia in termini di risparmio energetico. Le luci di questo tipo vengono frequentemente integrate in sistemi a secco come, ad esempio, controsoffitti o velette in cartongesso, così da migliorare l’illuminazione complessiva oppure aggiungere, dove necessario, un ulteriore fonte di luce.

Si tratta di un intervento poco invasivo, che prevede l’installazione di strisce luminose (LED strip) a scomparsa, collocate all’interno di apposite guide metalliche e sigillate da cover e tappi. Questa soluzione può essere implementata anche dopo il completamento del sistema a secco, a patto di utilizzare lastre in gesso rivestito ad alta resistenza meccanica. Di seguito, vediamo quali sono i passaggi da effettuare per eseguire correttamente un intervento di questo tipo.

Utensili e materiali occorrenti

Utensili e attrezzi necessari per installare una striscia di LED a scomparsa sono:

  • matita;
  • metro;
  • trapano avvitatore;
  • fresatrice per cartongesso;
  • frattazzo a lama liscia;
  • spatola;
  • carta vetrata a grana sottile;
  • rullo o pennello;
  • cesoie per profilati metallici;
  • seghetto

Per quanto concerne i materiali da impiegare, invece, l’elenco completo include:

  • profili in acciaio zincato per strisce luminose a LED;
  • LED strip ad alta luminosità da max 16 mm alimentabili a 12V;
  • alimentatore compatibile per le strisce luminose;
  • stucco per cartongesso;
  • viti per cartongesso;
  • primer di sottofondo per supporti in gesso rivestito;
  • idropittura per interni.

Prima fase: installazione dei profili

La procedura per installare i profili di supporto delle LED strip varia a seconda del contesto di intervento; se le strisce luminose sono incluse nel progetto iniziale, i profili vanno vincolati direttamente ai montanti del telaio metallico (prima della posa del cartongesso), utilizzando viti filettate e sfruttando i fori presenti nelle alette laterali di fissaggio. Dopodiché, è sufficiente rivestire il telaio con lastre in gesso rivestito, lasciando a vista il profilo già installato.

Qualora, invece, i LED vadano integrati in un sistema già assemblato, i profili possono essere vincolati alla lastra, a patto che quest’ultima sia caratterizzata da adeguata resistenza meccanica. In tal caso, è consigliabile procedere come segue:

  • segnare le dimensioni del profilo da inserire sul supporto in cartongesso;
  • ricavare la traccia utilizzando una fresatrice per cartongesso; affinché l’incavo risulti uniforme e regolare, è possibile servirsi di un listello di legno come guida per il taglio;
  • tagliare su misura i profili metallici porta LED, servendosi di cesoie per metalli; può essere utile, in questa fase, realizzare un foro all’estremità da utilizzare successivamente per il passaggio dei cavi di alimentazione;
  • vincolare il profilo metallico porta LED alla lastra di gesso rivestito inserendo le apposite viti nei fori delle alette di fissaggio e stringendole con un trapano avvitatore;
  • stuccare il profilo, in maniera tale da uniformare il supporto e ricoprire completamente le alette laterali;
  • carteggiare lo stucco con carta vetrata a grana fine;
  • trattare il supporto con apposito primer di preparazione;
  • tinteggiare con idropittura lavabile per interni.

 

Applicazione delle strip LED e collegamenti elettrici

Le strisce luminose a LED sono autoadesive; basta quindi tagliarle su misura (nei punti indicati) e farle aderire all’interno del profilo dopo aver inserito e fissato il dissipatore.

A questo punto, basta implementare i collegamenti elettrici; il consiglio è di affidarsi ad un tecnico qualificato, sia per le predisposizioni a monte (prima della posa del rivestimento in cartongesso) sia per i successivi interventi di adeguamento dell’impianto, necessari qualora le strip LED vadano integrate in un sistema ‘chiuso’.

I prodotti Saint-Gobain da utilizzare

L’installazione di uno o più profili luminosi a LED su sistemi a secco in cartongesso può essere implementata utilizzando materiali ad alte prestazioni disponibili all’interno del catalogo multimarca di Saint-Gobain. Nello specifico, si consigliano:

  • Gyproc Profilo LED 15 prev. bianco: profilo preverniciato in acciaio zincato DX51D, conforme alla norma EN 14353, con alette di fissaggio da 30 mm; il prodotto include anche dissipatore, cover e tappi. Adatto a sistemi a lastra singola o doppia, può essere fissato al telaio metallico oppure direttamente su pannelli di gesso rivestito ad elevata resistenza meccanica come Gyproc Habito® Forte;
  • Gyproc Evoplus Pasta, stucco pronto in pasta per applicazioni su cartongesso, sia a mano che airless;
  • weberprim RA13, preparatore di sottofondo a base di acqua;
  • weberdeko extra, idropittura traspirante, lavabile e altamente coprente per interni, adatta per supporti murari tradizionali e cartongesso.