#FaiConIMakers, il team di Makers at Work porta a termine la stuccatura delle pareti - Saint-Gobain Italia - Life Upgrade Skip to content

#FaiConIMakers, il team di Makers at Work porta a termine la stuccatura delle pareti

Si avvia velocemente alla completa realizzazione il progetto di Giuseppe Conte che, assieme al suo team di Makers at Work, sta costruendo un ufficio-laboratorio all’interno del capannone del suo socio. Saint-Gobain Italia, come fatto sin qui, offrirà il proprio contributo, mettendo a disposizione i materiali necessari ad ogni lavorazione e, al contempo, fornendo consulenza tecnica specializzata. 

La stuccatura delle superfici 

Dopo aver completato l’assemblaggio del sistema a secco con la posa delle lastre in cartongesso a tamponamento della controsoffittatura, Giuseppe Conte e il suo team si dedicano alla stuccatura delle pareti, sia interne sia esterne, e del controsoffitto. Questo intervento non ha soltanto una funzione estetica (coprire le teste delle viti e uniformare i punti di giunzione tra i pannelli) ma anche strutturale, in quanto consente di migliorare la solidità del sistema a secco, evitando la possibile formazione di crepe e fessure. 

Per le superfici verticali, il procedimento utilizzato dai tecnici di Makers at Work è il seguente: 

  • Applicare una prima mano di stucco lungo il giunto tra due pannelli; 
  • Ricoprire il giunto stuccato con un nastro di carta microforato; 
  • Completare l’intervento applicando una seconda mano di stucco che ricopra il nastro di carta. 

La rifinitura del controsoffitto, invece, ha richiesto l’utilizzo di due prodotti diversi rispetto al nastro di carta: i giunti longitudinali sono stati stuccati mediante l’applicazione di una rete mentre per le giunzioni “testa a testa” (ossia tra due pannelli ritagliati da una lastra più grande) è stato impiegato un nastro in feltro di vetro, più sottile rispetto agli altri. 

Completata anche una seconda mano di stuccatura, il team di Makers at Work ha lasciato asciugare le pareti: per velocizzare il processo, sono stati chiusi i vani (porta e finestre) ed è stata utilizzata una piccola stufa elettrica. 

Predisposizione per presa elettrica e luce d’emergenza 

Contestualmente agli interventi di rifinitura delle superfici in cartongesso, Giuseppe Conte ha previsto anche l’aggiunta di una presa elettrica e l’inserimento di una luce di emergenza all’interno del nuovo ufficio-laboratorio. Entrambe saranno installate su di una parete in muratura preesistente. A tal scopo, viene ricavata una guida in verticale, dove far passare il corrugato e collocare la scatoletta 503 che ospiterà il frutto. Fatto ciò, la traccia viene coperta con un legante a presa rapida; successivamente, per uniformare la superficie della parete, viene applicato un rasante cementizio che consente di aggiungere un paraspigolo in acciaio per evitare che il profilo della parete si rovini. 

Infine, dopo aver fatto asciugare lo stucco sul cartongesso, gli operai di Makers at Work completano anche la stesura di una doppia mano di primer per la preparazione delle pareti (che verranno poi piastrellate). 

I prodotti Saint-Gobain Italia utilizzati 

La preparazione delle superfici ha richiesto l’utilizzo di diversi prodotti specifici, forniti anche in questo caso da Saint-Gobain Italia. In particolare, per la stuccatura dei giunti – sia sulle pareti sia sul controsoffitto – è stato impiegato Gyproc EvoPlus 30, uno stucco morbido, facile da applicare e con poco ritiro, ideale per trattamenti di questo tipo. Questo prodotto è stato impiegato in abbinamento a MARCO® SPARK-PERF®, un nastro in carta microforata la cui elevata rugosità superficiale favorisce l’adesione dello stucco. Makers at Work ha, inoltre, impiegato altri due prodotti a marchio Gyproc: il nastro in feltro di vetro da 50 mm e il paraspigolo in acciaio. 

Gli interventi per la realizzazione delle predisposizioni elettriche sulla parete in muratura, invece, hanno richiesto il ricorso a due prodotti Weber. Il primo, webertec presarapida, è un legante pronto all’uso ideale per la chiusura delle tracce e, in generale, il fissaggio di elementi a parete; il secondo, invece, è webercem RS350, un rasante cementizio, a basso contenuto di VOC (Composti Organici Volatili), traspirante e adatto ad applicazioni per interni ed esterni. 

 

Per richiedere informazioni o metterti in contatto con noi clicca qui!

Condividi su:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+

Altri articoli

I superpoteri delle idropitture: tinteggiare e sanificare le pareti.

L’idropittura è un prodotto che presenta molti tipi e caratteristiche diverse tra loro. Questa ampia diversità fa della pittura ad acqua un prodotto funzionale
Leggi l'articolo

Insufflaggio: l’isolamento termo-acustico semplice, veloce ed economico.

L’insufflaggio è una tecnica semplice, versatile e rapida per isolare termicamente e acusticamente le murature perimetrali e i sottotetti non abitabili della casa. Se
Leggi l'articolo