Intonaci a base gesso per l’interno: il comfort è naturale - Saint-Gobain Italia - Life Upgrade Skip to content

Intonaci a base gesso per l’interno: il comfort è naturale

In ambito edilizio, l’intonaco costituisce il rivestimento delle pareti in muratura nei sistemi costruttivi tradizionali, assolvendo una funzione protettiva ma anche estetica.  

Gli intonaci edilizi 

Esistono diversi tipi di intonaco; quelli in polvere sono classificabili in base al legante impiegato per conferire alle particelle solide la consistenza di una massa coerente. Le più comuni sono: 

  • la calce; negli intonaci viene adoperata sia la calce aerea (detta anche “calce viva”), ossia l’ossido di calcio ottenuto dalla cottura delle rocce carbonatiche, sia la calce spenta (ottenuta per mezzo dell’idratazione della calce viva). In alternativa, si utilizza la calce idraulica, ricavata dalla cottura e successiva idratazione di calcari argillosi; 
  • il cemento, derivato dalla cottura di rocce calcaree, marna e argilla; 
  • il gesso, ovvero il solfato di calcio ottenuto, tramite macinazione e cottura, dalla pietra di gesso. 

Scegliere l’intonaco per interni 

La scelta dell’intonaco per le pareti interne incide in maniera significativa sul comfort domestico e, in particolare, sulla qualità dell’aria; ragion per cui, è consigliabile optare per un rivestimento ecocompatibile che migliori il benessere abitativo. In tal senso, gli intonaci a base di gesso rappresentano la scelta ottimale, per via delle loro caratteristiche materiali e prestazionali. 

Caratteristiche e vantaggi dell’intonaco a base di gesso 

L’intonaco a base di gesso si caratterizza anzitutto per la spiccata rapidità e flessibilità di utilizzo; in aggiunta, si tratta di un prodotto economico, affidabile e durevole. È indicato principalmente per le applicazioni da interno, in quanto garantisce una serie di notevoli vantaggi tecnici, materiali e prestazionali: 

 

Caratteristiche e vantaggi dell’intonaco a base di gesso 

L’intonaco a base di gesso si caratterizza anzitutto per la spiccata rapidità e flessibilità di utilizzo; in aggiunta, si tratta di un prodotto economico, affidabile e durevole. È indicato principalmente per le applicazioni da interno, in quanto garantisce una serie di notevoli vantaggi tecnici, materiali e prestazionali: 

  • Naturalità: il legante presente in questo tipo di intonaco è una sostanza completamente naturale; 
  • Sostenibilità: la lavorazione della pietra di gesso ha un ridotto impatto ambientale, poiché richiede meno energia rispetto a quella necessaria per ottenere altri leganti per intonaco; 
  • Traspirabilità: il gesso è dotato di una particolare microstruttura che rende l’intonaco traspirante, contribuendo a migliorare la salubrità degli ambienti domestici interni; 
  • Regolazione dell’umidità: grazie ad un ottimo comportamento igroscopico, il gesso assorbe l’umidità in eccesso presente nell’aria per poi cederla quando il tasso di umidità si riduce eccessivamente; 
  • Adatto agli ambienti umidi: l’intonaco a base di gesso è indicato anche per ambienti umidi quali bagno e cucina, per via della notevole capacità igroscopica; 
  • l’intonaco a base di gesso è particolarmente indicato per ambienti umidi quali bagno e cucina, per via della notevole capacità igroscopica; 
  • Comfort tattile: gli intonaci a base di gesso arricchiti con perlite espansa offrono una sensazione tattile simile a quella offerta dai rivestimenti in legno. 

Posa dell’intonaco: ciclo applicativo 

La posa di un intonaco a base di gesso in ambienti domestici interni prevede quattro fasi d’intervento: 

  • Pulizia e preparazione del supporto mediante la rimozione delle parti fragili e incoerenti, servendosi di uno scalpello e un martello e avendo cura di non danneggiare la muratura sottostante; 
  • Stesura dell’intonaco. Dopo aver posizionato i paraspigoli e le fasce di riferimento, il prodotto va impastato seguendo le indicazioni riportate nella scheda tecnica. Dopo circa due ore dall’applicazione, l’intonaco deve essere lamato per eliminare la pellicola superficiale ed eventuali irregolarità di sottofondo; 
  • Rasatura. Sul supporto completamente asciutto va eseguita la rasatura dell’intonaco, applicando uno strato di rasante a base di gesso fino ad ottenere una superficie omogenea e regolare; 
  • Finitura. Completata la rasatura, la parete va trattata con un apposito prodotto di finitura, a seconda del risultato che si vuole ottenere. 

All’interno del catalogo multimarca di Saint-Gobain è possibile reperire tutti i prodotti necessari alla realizzazione di un intonaco a base di gesso ad elevate prestazioni e con finiture di pregio. In particolare, si consiglia di utilizzare: 

  • Gyproc Monocote Light: formulazione per uso interno a base di gesso, Anidrene, perlite espansa e additivi specifici, indicata per la posa di intonaci monostrato. In alternativa, si può impiegare Gyproc Surmix, indicato per intonaci leggeri bistrato; 
  • Gyproc Into Alfa: intonaco premiscelato ad applicazione meccanica a base di gesso, inerte calcareo e Anidrene Alfa, specifico per intonaci monostrato o bistrato per finiture di tipo ‘civile’; 
  • Gyproc Rasocote 5 plus Activ’Air®: intonaco per uso interno, premiscelato a base di gesso emidrato con tecnologia Activ’Air®; 
  • Gyproc Rasocote 9: rasante per uso interno ideale per realizzare una finitura bianca liscia su intonaci premiscelati grezzi a base gesso emidrato; 
  • Weberdeko: gamma di idropitture per interni a marchio weber. 

Per richiedere informazioni o metterti in contatto con noi clicca qui!

Condividi su:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Altri articoli

I superpoteri delle idropitture: tinteggiare e sanificare le pareti.

L’idropittura è un prodotto che presenta molti tipi e caratteristiche diverse tra loro. Questa ampia diversità fa della pittura ad acqua un prodotto funzionale
Leggi l'articolo

Insufflaggio: l’isolamento termo-acustico semplice, veloce ed economico.

L’insufflaggio è una tecnica semplice, versatile e rapida per isolare termicamente e acusticamente le murature perimetrali e i sottotetti non abitabili della casa. Se
Leggi l'articolo