Arredare casa: come scegliere i colori Skip to content

Arredare casa: come scegliere i colori per le pareti

Uno degli aspetti fondamentali dell’interior design è la scelta dei colori per la tinteggiatura delle pareti in relazione agli elementi d’arredo ed alla destinazione del singolo ambiente. Per ciascuna stanza, infatti, anche a seconda delle caratteristiche della stessa, è bene individuare la nuance più adatta, tenendo in considerazione anche il modo in cui i colori possono incidere sul benessere psicofisico degli inquilini della casa. In altre parole, per ogni ambiente domestico esiste una tonalità in grado di esaltarne le prerogative, ed ottimizzare il comfort e il benessere abitativo, in base a quanto sostiene la psicologia dei colori e della loro percezione da parte della mente umana.

Il Blu per la camera da letto

Essendo un colore freddo, il blu è associato al relax ed alla tranquillità, in quanto capace di ispirare serenità, stabilità ed introspezione. Ragion per cui, è indicato soprattutto per l’interior design delle camere da letto, anche per l’effetto calmante che può esercitare sulle persone iperattive o tendenzialmente nervose; se fissato a lungo, il blu trasmette quiete, armonia e soddisfazione. Più in generale, conferisce agli ambienti un aspetto ordinato e fresco, tant’è che può essere utilizzato per la tinteggiatura e i rivestimenti dei locali da bagno; di contro, non è particolarmente indicato per cucina e sale da pranzo, dal momento che tende a sopprimere lo stimolo dell’appetito. In aggiunta, stimolando il sistema parasimpatico, aiuta a diminuire la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca e il ritmo respiratorio. Ciò nonostante, è consigliabile evitare di tinteggiare tutta la camera da letto di blu, a meno di non prediligere sfumature chiare o una tonalità più accesa, limitandosi ad una parete d’accento.

Verde in zona living (e non solo)

Colore secondario associato alla pace ed alla natura, il verde è estremamente versatile per quanto riguarda gli abbinamenti d’arredo il design degli interni. Tende ad essere preferito dalle persone equilibrate e tenaci, in quanto ispira solidità ma anche tranquillità e relax; non stupisce, quindi, come varie tonalità di verde possano essere utilizzate tanto in camera da letto – in virtù di un certo effetto rilassante – quanto negli ambienti dedicati allo studio ed al lavoro, come le camerette per ragazzi. Inoltre, nonostante sia un colore freddo, ben si adatta anche alla cucina, per via dell’associazione con il cibo e la salute. Alcune sfumature, come il color salvia o il verde petrolio, si addicono anche al soggiorno ed alla zona living.

Marrone: relax e stabilità per il bagno

In quanto tendenzialmente associato alla terra, il marrone è il colore delle cose stabili e durature, semplici eppure confortevoli. Viene ampiamente utilizzato per il rivestimento e la finitura dei pavimenti (In svariate sfumature) ma rappresenta una valida opzione anche per la tinteggiatura delle pareti; in particolare, può essere adoperato nel locale bagno, per la realizzazione di una parete d’accento, che funga da base semi neutra per gli elementi d’arredo

Arancione e giallo per vivacizzare gli ambienti

Il giallo e l’arancio sono due colori estremamente vivaci; il primo trasmette positività, benessere, allegria e ottimismo. Rappresenta un rimando all’estate e rende gli ambienti più luminosi; il consiglio è di adottarlo soprattutto in cucina e nella zona giorno, magari scegliendo tra diverse sfumature mentre è sconsigliato per le stanze da letto. Discorso analogo per l’arancione, capace di conferire brillantezza e vivacità agli ambienti, specie quelli della zona giorno della casa; ottimo per una parete d’accento in cucina o in soggiorno, sortisce un effetto corroborante ed è associato all’allegria e all’entusiasmo.

Quali prodotti utilizzare: le pitture weberpaint di Weber

Per la realizzazione di una finitura colorata mediante tinteggiatura è bene adoperare un prodotto per interni di qualità e ad elevate prestazioni. In tal senso, le idropitture della linea weberpaint di weber, marchio di Saint-Gobain, rappresentano la soluzione ottimale per quanto riguarda la tinteggiatura delle pareti interne.

La linea weberpaint include prodotti con differenti caratteristiche tecniche: idropitture lavabili, idrorepellenti resistenti alle muffe e anticondensa.

Sono prodotti di alta qualità per professionisti che necessitano di finiture di diverse tipologie, applicabili su qualunque tipologia di supporto, sia nuovo che già tinteggiato. La versatilità, la facilità di impiego e le numerose tinte disponibili rendono le pitture weberpaint adatte anche al privato che desidera ottenere finiture curate per gli ambienti interni.

I prodotti sono tinteggiabili in oltre 1950 colori tramite il sistema tintometrico webercolorlook, direttamente pressi i rivenditori partner Weber.

Per richiedere informazioni o metterti in contatto con noi clicca qui!

Condividi su:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Altri articoli

I superpoteri delle idropitture: tinteggiare e sanificare le pareti.

L’idropittura è un prodotto che presenta molti tipi e caratteristiche diverse tra loro. Questa ampia diversità fa della pittura ad acqua un prodotto funzionale
Leggi l'articolo

Insufflaggio: l’isolamento termo-acustico semplice, veloce ed economico.

L’insufflaggio è una tecnica semplice, versatile e rapida per isolare termicamente e acusticamente le murature perimetrali e i sottotetti non abitabili della casa. Se
Leggi l'articolo